Come la finanza ha ucciso il calcio

 

di Mauro Bottarelli

Introduzione di Fabio Ravezzani

 

€ 9,90

Lo trovi in tutte le librerie, su amazonbol, feltrinelli, 

hoepli, ibs, libreria universitaria e tanti altri store on line

 

Calcio e mondo del business: un binomio che genera mostri e si lascia alle spalle morti e feriti.

 


Ottantamila tifosi di Lazio e Juventus irretiti dalle quotazioni in borsa per far fronte alle magagne gestionali; titoli che hanno perso il 98% del loro valore; centinaia di miliardi spariti nel nulla... Voragini nei bilanci (un rosso record da 95,4 milioni di euro solo per la Vecchia Signora) e garanzie rilasciate dalle stesse società in deficit.


Una finanza creativa applicata anche da Bankia, la cassaforte del Real Madrid: Ronaldo e Kakà finiranno a palleggiare nell’ufficio di Draghi alla bce? Un impero calcistico, quello spagnolo, che deve 752 milioni di euro allo Stato, a sua volta indebitato per 1.090 miliardi …Non che le squadre di Sua Maestà Brintannica godano di miglior salute.

 


E ancora. Bookmakers che mutuano dalla finanza strategie di copertura del rischio, scommettendo presso altri operatori. Un giro d’affari - e di corruzione a tutti i livelli - di 200 miliardi annui, a cui si affacciano, con la loro geopolitica applicata al tifoso e combattuta a colpi di merchandising, i nuovi padroni venuti dal Golfo. La cessione di quote del Milan, a differenza del 2008, andrà a buon fine?

 


Doping amministrativi e gioco d’azzardo più che finanza. Follie più che calcio.

 


ISBN: 978-88-98072-00-2 - Pagine: 108 - Anno: 2012